Le gole di Cusano Mutri, cosa c’è da sapere sulle Gole di Conca Torta e Caccaviola

Avete mai pensato al fatto che anche qui in Campania ci sono delle esperienze uniche da fare e dei posti incantevoli da scoprire?

Io stessa fino a qualche anno fa cercavo di sminuire le bellezze della mia Terra… e trovavo interessante solo quello che si trovava ad un certo raggio di Km lontano da casa mia.

Beh… Ho dovuto ricredermi, soprattutto quando ho scoperto

Le Gole di Cusano Mutri!

CUSANO MUTRI

Cusano Mutri, ubicato alle propaggini del Matese, sorto in epoca normanna, conserva intatto l’aspetto medioevale, arroccato attorno ai ruderi del castello.

Il centro storico è caratterizzato da case costruite tutte in pietra, ornate da elementi barocco; ha un fascino particolare, fatto di vicoli, piazzette, chiese, fontane e importanti gradinate in pietra locale… un susseguirsi di scorci, di emozioni e di panorami.

Un centro storico da scoprire dietro ogni angolo, da ammirare nei suoi portali, da contemplare in ogni chiesa e da respirare in ogni vicolo.

Paese agricolo, rinomato per i suoi boschi di castagno e per l’abbondante produzione di funghi porcini e per gli ottimi prosciutti.
Nei mesi di settembre ed ottobre si tiene la Sagra dei funghi e la Sagra della castagna.

Di particolare attrazione turistica è l’ “Infiorata” che si svolge nel giorno del Corpus Domini. Le strade principali del paese sono ricoperte da un vero e proprio tappeto di petali di fiori locali artisticamente sistemati, dando vita a quadri di carattere religioso.

Scoperto per caso, leggendo un piccolo articolo su Facebook, a soli 80 minuti di auto da casa, ho deciso di dargli una possibilità.

Le Gole di Conca Torta

La prima avventura nel Parco del Matese è stata un percorso trekking alle gole di Conca Torta.

Un percorso avventura a ridosso del Centro Storico di Cusano Mutri, immerso tra le rocce calcaree modellate e levigate dall’acqua.

Un susseguirsi di cascate, salti, teleferiche e pareti rocciose, con un caratteristico passaggio sotto due ponti in pietra.

Il tempo di percorrenza è di circa 2 ore, ed è possibile fare il percorso durante tutto l’anno anche se noi l’abbiamo fatto in primavera e ci è piaciuto davvero tantissimo. Età minima richiesta  9 anni.

Molto più complesso e spettacolare è il percorso delle Gole di Caccaviola. Un percorso della durata di circa 5 ore in uno scenario di ineguagliabile bellezza all’interno di un canyon scavato dalla forza erosiva dell’acqua tra la Civita di Cusano e la Civita di Pietraroja.

Cascate, alta pareti rocciose, piscine naturali e acqua limpida, ci siamo trovati immersi nella natura incontaminata e selvaggia delle forre più spettacolari d’Italia.

Le Gole di Caccaviola

Il secondo percorso avventura è sicuramente più impegnativo e stancante, molte più pareti da scalare, molte più teleferiche e prove di abilità. Consigliamo di intraprendere il percorso delle Gole di Conca Torta prima di quello di Caccaviola per iniziare a prendere confidenza con le teleferiche e gli imbraghi obbligatori. L’età minima del percorso è di 12 anni.

Come organizzarsi per fare questi percorsi?

Basta contattare i ragazzi della Matese Escursioni, sono delle guide sensazionali, preparate ed anche davvero simpatiche. Disponibilissime alle Vostre richieste, sicuramente ci ritroveranno nei gruppi di escursioni della prossima primavera.

Infatti noi ne abbiamo provate soltanto due, ma le escursioni della Matese escursioni sono varie, interessanti, costruttive e divertenti.  Oltre alle Gole c’è la possibilità di fare Canyoning,di andare in Canoa nelle Forre di Lavello, di fare Trekking a Cavallo, di esplorare la Miniera di Bauxite di Fosso Calvarusio e tante altre diverse avventure.

Quello che consigliamo è sicuramente di indossare scarpe da trekking e abbigliamento comodo/sportivo, di portare con voi dell’acqua dato che non ci saranno punti di ristoro durante il percorso, e nel caso delle Gole di Caccaviola di portare con Voi un piccolo pranzo al sacco.

Sono contenta di questa mia apertura mentale verso la mia Terra, la Campania come l’Italia in generale è stata negli ultimi anni una scoperta a cui non ero preparata.

Ritorneremo con molto piacere a godere delle sensazioni e delle emozioni che  ha saputo donarci il Parco del Matese.

 

 

 

 

 

 

 

You may also like

4 commenti

  1. Heⅼpful information. Fortunate me I found your website accidentally, and I’m shockeɗ why thiѕ twist
    of fate did not came about earlier! I bookmarked it.

  2. Woaһ! I’m really digging the template/theme of this blog.
    It’s simple, yet effective. A lot of tіmes it’s tough to get that “perfect balance” between superb
    usability and visual appearance. I must say you havе done a fantastic job with this.
    In addition, the blog loads ѕᥙper fast for me on Firefox.

    Exϲellent Blog!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *